acciaio in modo ecologico
Consigli

Come Pulire Acciaio in Modo Ecologico con Metodi Fai-da-te?

Non sapete come pulire l’acciaio? E non volete nemmeno utilizzare prodotti chimici per farlo? Abbiamo qualche consiglio per voi! In questo post vogliamo darvi qualche consiglio utile per una pulizia dell’acciaio fai-da-te, con prodotti naturali. Si, pulire l’acciaio in modo ecologico si può!


Pulire l’acciaio ossidato? Cosa evitare?

Se si parla di acciaio inossidabile è davvero difficile vederlo ossidato. Infatti, questo tipo di acciaio proprio grazie al suo alto tenore di cromo, non è (quasi mai) soggetto a ruggine o a ossidazione (anche in presenza di acqua e aria).

Ma se ci troviamo in presenza di un acciaio (lega: ferro + carbonio) ossidato cosa dobbiamo evitare di usare? Per pulire l’ossido che si è creato dobbiamo sicuramente evitare l’utilizzo di candeggina. Oltre a quest’ultima, è sconsigliato anche l’uso i prodotti contenenti cloruri oppure abrasivi. Non vorrete danneggiare il vostro acciaio!

Pulire l’acciaio in modo ecologico? Ecco qualche soluzione fai-da-te, tutta al naturale!

Dopo aver visto cosa è meglio evitare per la pulizia dell’acciaio, vogliamo farvi qualche consiglio utile per pulire questo tipo di materiale con detergenti naturali. Pulire l’acciaio in modo ecologico, infatti, è un gioco da ragazzi!

BICARBONATO DI SODIO

Utile per la pulizia delle macchie di ossido sui materiali di acciaio è il bicarbonato di sodio. Ecco qualche dritta su come utilizzarlo. Il primo consiglio è di utilizzarlo al naturale con qualche goccia di acqua. Basta, infatti, applicarne un po’ sulla superficie di acciaio e strofinare con forza perché quest’ultimo torni a brillare. E per far brillare le posate in acciaio? Uno dei metodi più efficaci è quello di mescolare 2 cucchiai di bicarbonato con un bicchiere d’acqua bollente e un po’ di aceto di vino bianco. Basterà immergerle in questa soluzione per alcuni minuti, risciacquare subito e asciugarle poi con un panno pulito.

ACETO DI VINO BIANCO

Un altro detergente ecologico efficace è l’aceto di vino bianco. Quest’ultimo può essere, infatti, usato in cucina per la pulizia di pentole e padelle in acciaio. Ma come fare? E’ possibile creare un detergente fai-da-te in casa mescolando in uno spruzzino: 3 cucchiai di sapone per piatti, 2 parti di acqua e 1 parte di aceto. Successivamente, basterà vaporizzare la soluzione direttamente sulla superficie da trattare e strofinare poi con una spugna in maniera delicata, prima di risciacquare. L’aceto può anche togliere gli aloni di calcare presenti sui ripiani in acciaio della cucina oppure igienizzare la cappa.

SUCCO DI LIMONE

Per la pulizia dell’acciaio satinato (detto acciaio spazzolato), per esempio, risulta efficace una miscela particolare fatta da succo di limone e acqua ossigenata (in parti uguali). Basta mescolare entrambi gli ingredienti in una ciotola e successivamente tamponare la superficie con questa soluzione. Questo può essere utile per la pulizia degli ascensori, corrimano e diversi elementi usati in edilizia. Inoltre, è perfetto in cucina per la pulizia di lavelli e di ogni superficie di acciaio presente.

CENERE E OLIO D’OLIVA

Sappiamo che starete pensando “Davvero la cenere del camino per pulire l’acciaio?” Ebbene sì, la cenere del vostro camino può esservi utile per la pulizia delle superfici in acciaio. Ma in che modo? Basterà combinare la cenere insieme all’olio d’oliva ottenendo una pasta con cui strofinare le superfici. E’ possibile utilizzare anche solo l’olio extravergine di oliva, perfetto per far scomparire aloni e per rendere lucido l’acciaio.

FONDI DEL CAFFE’

Vi avanzano sempre i fondi del caffè? Utilizzateli per pulire l’acciaio! Gli usi possono essere tantissimi. Con la bella stagione fate spesso il barbecue in giardino ma non sapete come pulire le griglie sporche di grasso e cibo? Prendete una spugna e i fondi del caffè e strofinateli sulla griglia. Il risultato sarà perfetto! Avete una pentola con il fondo o i bordi bruciati? Niente paura, lasciate agire i fondi del caffè per una notte sulle parti bruciate. E poi strofinatele con una spugna.

A cosa fare attenzione?

Ovviamente, vi raccomandiamo la massima cautela nell’utilizzo di questi metodi. Ogni acciaio, infatti, è diverso ed è sempre meglio effettuare delle prove su una piccola zona nascosta della superficie. Così da non rischiare di rovinarla tutta.


Visita il nostro sito e scopri le disponibilità e i prezzi di tutta la nostra gamma di prodotti in acciaio inox come bulloneria, raccorderia, accessori nautici e sistemi di fissaggio per gli impianti fotovoltaici. Ma non solo! Tra i nostri prodotti ci sono anche tubi e trafilati, barrette TIG, elettrodi, punte elicoidali, dischi Sisal e cotone, oltre le paste abrasive.

Clicca qui

Scopri tutti i consigli utili sul nostro blog. Leggi qui.

Domande o commenti?

Compila il form e inviaci una tua domanda o un tuo commento. Riceverai una risposta nel più breve tempo possibile.

]