depurazione e dissalazione
Argomenti Tecnici Bulloneria Raccorderia

L’Acciaio Inox nella Depurazione e Dissalazione dell’Acqua.

In questi anni, l’utilizzo dell’acciaio inossidabile risulta sempre più in crescita nei settori della depurazione e dissalazione dell’acqua. Vediamo insieme perché..


Tutti gli impieghi negli impianti di
depurazione dell’acqua.

In questi anni, l’acciaio inox è considerato come uno dei materiali più idonei per la depurazione e dissalazione delle acque, proprio per le sue caratteristiche di resistenza alla corrosione e di facilità di trasformazione. Solitamente, viene utilizzato nei sistemi di aerazione, nelle tubazioni di ricircolo dei biogas e di trasferimento dei fanghi, per le saracinesche, le valvole, le griglie, i corrimano ma non solo.. Ma quali tipi di acciaio inossidabile vengono impiegati? Comunemente si usano:

  • AISI 304/304L
  • AISI 316/316L.

In presenza di un elevato tenore di cloruri, invece, è possibile ricorrere a leghe come:

  • Acciai duplex
  • Acciai superaustenitici (caratterizzati da elevati tenori di molibdeno).

Impianti di depurazione. Come scegliere
il giusto tipo di acciaio?

Sono tantissimi i fattori che influenzano la scelta dell’acciaio da utilizzare negli impianti di depurazione dell’acqua. Vediamoli insieme alcuni:

  • il tenore di cloruri presenti nell’acqua stessa
  • la velocità del fluido
  • le lavorazioni di messa in opera
  • la presenza di depositi.

Oltre a questi, è importante realizzare con estrema precisione e pulizia le saldature, che solitamente sono quelle più sensibili alla corrosione. In termini tecnico-economici, perciò, l’acciaio inox è la scelta ideale per questo tipo di impianti, considerata anche la durabilità garantita dal materiale.

La dissalazione dell’acqua.

Il bisogno di acqua dolce va di pari passo con l’aumento della popolazione, in conseguenza a una maggiore richiesta di prodotti agricoli. Non potendo attingere solo alle fonti di acqua dolce, in tutto il mondo, diventa necessaria la dissalazione di acque salmastre o di mare. Il processo di dissalazione, permette di rimuovere i sali e gli altri minerali in eccesso dall’acqua. Questo è possibile grazie a due diverse tecniche che prevedono rispettivamente: l’ebollizione dell’acqua di mare e la successiva condensazione del vapore acqueo e la tecnica, più recente, dell’osmosi inversa. Trattandosi di acqua salmastra o di mare, i materiali degli impianti vengono sottoposti a sostanze piuttosto aggressive. I livelli di cloruri e di cariche batteriche sono elevati e portano i materiali ad un forte stress. Se nel secolo scorso venivano utilizzati acciai al carbonio, oggi si prediligono acciai duplex o acciai più comuni come l’AISI 304/304L. In presenza di ambienti particolarmente aggressivi, invece, vengono scelti acciai superduplex, superaustenitici o superferritici.

Sei in cerca di prodotti in acciaio inossidabile per impianti di depurazione e dissalazione dell’acqua? Sul nostro sito puoi trovarli!

Scopri la nostra
gamma di bulloneria, raccorderia e accessori nautici. Oltre ai sistemi di
fissaggio per gli impianti fotovoltaici. Ma non solo! Tra i nostri prodotti ci
sono anche tubi e trafilati, barrette TIG, elettrodi, punte elicoidali, dischi
Sisal e cotone, oltre le paste abrasive.

Vuoi leggere qualche altro articolo? Continua qui.

Domande o commenti?

Compila il form e inviaci una tua domanda o un tuo commento. Riceverai una risposta nel più breve tempo possibile.