riqualificazione energetica
Curiosità News

Come Richiedere l’Ecobonus 2019 per Riqualificazione Energetica?

Nel post della scorsa settimana, abbiamo parlato delle percentuali di detrazione e i beneficiari possibili in relazione all’Ecobonus 2019 per la riqualificazione energetica degli immobili esistenti. Oggi entreremo nel merito di quali interventi è possibile effettuare e di come poter richiedere le detrazioni.


Quali sono gli interventi di riqualificazione
energetica ammessi?

L’Ecobonus 2019 prevede spese per i seguenti interventi di riqualificazione energetica:

  • Installazione di pannelli solari
  • Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale (e altri interventi)
  • Riqualificazione energetica di edifici esistenti per il conseguimento di un risparmio del fabbisogno di energia primaria
  • Interventi sull’involucro degli edifici
  • Acquisto e posa in opera di:
    • schermature solari
    • impianti di climatizzazione invernale (con generatori di calore alimentati da biomasse combustibili)
    • micro-cogeneratori (in sostituzione di quelli esistenti)
    • generatori di aria calda a condensazione
  • Acquisto, installazione e messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo a distanza di impianti riscaldamento, climatizzazione, di produzione di acqua calda e di unità abitative
  • Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di apparecchi ibridi.

Di quanto si può beneficiare?

La
detrazione fiscale sarà così suddivisa:

  • 100.000 € (relativi alla riduzione del fabbisogno energetico per il risclaldamento)
  • 60.000 € (relativi al miglioramento termico dell’edificio e l’installazione di pannelli solari)
  • 30.000 € (relativi alla sostituzione di impianti di climatizzazione invernale).

Come richiedere la detrazione fiscale?

Innanzitutto, è fondamentale la presentazione di alcuni documenti come:

  • Attestato di prestazione energetica (APE) (per conoscere i dati relativi all’efficienza energetica dell’edificio)
  • Scheda informativa (per gli interventi realizzati)
  • Asseverazione redatta da un tecnico abilitato o una dichiarazione del direttore dei lavori (per la dimostrazione di conformità dei requisiti tecnici dell’intervento).

Altra cosa necessaria è quella di effettuare il pagamento degli interventi con bonifico bancario o postale, ricordandosi di dichiarare le informazioni richieste (es. codice fiscale del beneficiario, nome di chi ha seguito i lavori).

Sei in cerca
di prodotti in acciaio inossidabile? Sul nostro sito puoi trovarli!


Scopri la nostra gamma di bulloneria, raccorderia e accessori nautici. Oltre ai sistemi di fissaggio per gli impianti fotovoltaici. Ma non solo! Tra i nostri prodotti ci sono anche tubi e trafilati, barrette TIG, elettrodi, punte elicoidali, dischi Sisal e cotone, oltre le paste abrasive.

Vuoi leggere qualche altro articolo? Continua qui.

Domande o commenti?

Compila il form e inviaci una tua domanda o un tuo commento. Riceverai una risposta nel più breve tempo possibile.

]