bitte
Accessori Nautici Argomenti Tecnici

Parlando di Bitte e Passacavi.

Nelle scorse
settimane abbiamo parlato di terminali, alzapaglioli e aeratori. Oggi, invece,
volevamo darvi qualche informazione sulle bitte e sui passacavi.


Sulle bitte e su come utilizzarle.

Solitamente posizionate sulle banchine dei porti e sui ponti delle barche, le “bitte” sono conosciute come basse e solide colonne dove fissare o legare cavi per l’ormeggio. La bitta, perciò, è soggetta a forti sollecitazioni da parte dei cavi/funi, oltre a essere a contatto con l’acqua. La parte superiore delle bitte termina con un ringrosso, solitamente a fungo (chiamato comunemente “collare”). Quest’ultimo serve proprio ad evitare che il cavo (oppure la gassa) in trazione possa sfilarsi dall’ormeggio. Le bitte, possono essere realizzate in metallo, in pietra oppure in legno. Nella nostra gamma di accessori nautici, per esempio, sono presenti bitte in acciaio inossidabile AISI 316/A4, in microfusione lucide.

ART. 8217
Bitta a galloccia | microfusione | lucide | AISI 316/A4

Una bitta, tante forme.

Le bitte possono avere tantissime forme. Esistono, per esempio, quelle “a galloccia”, “a sezione ovale” o quelle a “fungo divaricato”. Troviamo, inoltre, quelle specifiche per le “drizze di bandiera”. La bitta può essere anche “abbattibile” (con un particolare meccanismo di apertura/chiusura dotato di eccentrico a scatto) così da evitare aperture accidentali oppure “a scomparsa”. Spesso per il fissaggio di questi accessori è necessario l’utilizzo di due prigionieri. Oltre alle normali bitte, si trovano in commercio anche delle “mini-bitte”, ideali proprio per l’aggancio a parabordi, tender o imbarcazioni di piccole dimensioni.

ART. 8218
Bitta a galloccia, profilo basso, quattro fori | microfusione | lucide | AISI 316/A4

I passacavi: a cosa servono in barca?

Dopo aver parlato di come mantenere l’ormeggio di una barca grazie alle bitte, possiamo scrivere qualche parola sui “passacavi”. Durante le manovre di ormeggio/amaraggio, questi ultimi permettono appunto ai cavi (o alle cime) di scorrere consentendone il fissaggio all’esterno dell’imbarcazione. Come per le bitte, ci sono diversi tipi di passacavi come per esempio: quelli “incrociati destro/sinistro”, quelli “dritti”, gli “angolari” o quelli “a rulli”. Anche i passacavi, inoltre, possono essere realizzati in differenti materiali come l’acciaio inossidabile, l’ottone cromato o, addirittura, in legno. I passacavi vengono solitamente fissati sul ponte di coperta con viti o con rivetti, risulta così fondamentale verificarne il livello di ossidazione per procedere a una eventuale manutenzione.

ART. 8220
Passacavi dritti | microfusione | lucidi | AISI 316/A4

Sei in cerca di bitte e passacavi in acciaio inossidabile?

Sul nostro sito puoi trovarli!

Scopri la nostra
gamma di bulloneria, raccorderia e accessori nautici. Oltre ai sistemi di
fissaggio per gli impianti fotovoltaici. Ma non solo! Tra i nostri prodotti ci
sono anche tubi e trafilati, barrette TIG, elettrodi, punte elicoidali, dischi
Sisal e cotone, oltre le paste abrasive.

Vuoi leggere qualche altro articolo? Continua qui.

Domande o commenti?

Compila il form e inviaci una tua domanda o un tuo commento. Riceverai una risposta nel più breve tempo possibile.

]